• Allenamento: sai come essere più veloce?

    IMG-20160613-WA000223 aprile 2018 – Ti è capitato di allenarti con costanza, magari con delle tabelle di allenamento scaricate dai siti Internet dei migliori personal trainer che ci sono in giro, oppure di fare esattamente lo stesso allenamento di un tuo amico che gira più forte di te, ma…i risultati sperati non sono arrivati? Hai accumulato molto probabilmente solo una grande fatica, che magari ha messo a posto la coscienza e ti ha fatto dire: “più di così non potevo fare“! Beh c’è una cattiva notizia e una buona notizia! Cominciamo dalla cattiva: questo modo di ragionare abbatte la motivazione all’allenamento e se da un lato hai la sensazione di avercela messa tutta (ed è vero!) dall’altro ti resta il disagio di non avere raggiunto l’obiettivo che ti eri prefisso ed ancora peggio di auto-convincerti che hai dei limiti! Adesso passiamo alla notizia buona: Tu non hai limiti nel miglioramento, eventualmente se li hai sono solo quelli che ti auto imponi e i risultati non sono arrivati nella direzione voluta semplicemente perchè hai sbagliato strada nel tuo allenamento! Ma allora come faccio a diventare più veloce? Beh la risposta è semplice, se vuoi diventare più veloce, devi necessariamente allenarti a migliorare la velocità! Beh è vero ancora ti ho detto molto poco, ma se hai ancora voglia di leggere è perchè ti interessa e sono sicuro che restando su questa pagina troverai la risposta che cerchi!

    Se vuoi andare più veloce, smetti di aumentare il volume del tuo allenamento! Non saranno le vasche in più a determinare quel cambio di ritmo iniziale che stai cercando, nè inseguire un tuo amico durante tutto l’allenamento! A farti andare più veloce sarà esattamente l’opposto, quindi nuota per tratti molto brevi, vai più veloce che riesci e riposati almeno per 10 secondi ogni secondo di nuoto! Lo so non te lo aspettavi…ma fidati che otterrai finalmente il risultato che cercavi: essere veloce!

    Adesso mi dirai:”devo andare in piscina, nuotare pochissimi metri, riposare molto e questo mi farà diventare più veloce di prima? Beh, capisco la tua diffidenza perchè questo significa cancellare completamente dalla tua testa l’idea di nuotare per un’ora di seguito e riuscire a fare 1500-2500 metri nuotando abbastanza piano e sentirti fiducioso e soddisfatto che avendo faticato il risultato di nuotare più veloce arriverà. Okay, se la pensi così ignora pure quello che ti ho detto, però se stai ancora leggendo è perchè sono anni che ti alleni allo stesso modo e non sei migliorato di un centesimo! Lasciati guidare e vedrai che se sceglierai di seguire quello che ti ho detto, dedicando una decina di minuti a questo lavoro con continuità, raccoglierai finalmente  risultati che stai cercando!

    Tutto qui allora? Basta andare per pochi metri veloce e il mio nuoto subirà una impennata verticale? Beh si, ma rispetto a quello che vai cercando, cioè la velocità! L’allenamento è oggetto di studi continui da parte della ricerca scientifica e i fattori che incidono sulla prestazione di un atleta sono veramente tantissimi, per cui non c’è la pretesa di avere esaurito nulla con questo articolo!

    Però posso fare un altra cosa per te, che certamente ti darà una marcia in più rispetto a quanto fatto fino ad oggi! Nei prossimi giorni a Palermo si svolgerà un incontro GRATUITO tenuto dal DOTT. Gian Mario Migliaccio in cui si parlerà di:

    Allenamento e miglioramento delle prestazioni
    Come scegliere il miglior recupero?
    Come ridurre il sovrallenamento?
    Come ottenere di più in breve tempo?

    penso che sarà una occasione UNICA per cominciare a capirne molto di più dell’allenamento e finalmente fare in modo che siano gli altri a inseguire te 😉

    Per riservarti un posto al convegno del 5 maggio 2018, a Palermo, Hotel San Paolo Palace ore 20:00/23:00 fallo in pochissime mosse a questo link: VOGLIO PARTECIPARE GRATIS ALL’EVENTO

    Se ti è piaciuto questo articolo lascia qui la tua mail così potrò inviartene degli altri: VOGLIO RICEVERE I TUOI ARTICOLI

Comments are closed.