• Virata a Crawl: come imparare in tre semplici mosse

    Alain_Bernard_WR_on_Lane_32 febbraio 2018 – La virata a stile libero è uno dei passaggi più ostici per i nuotatori, e molti di loro preferiscono toccare il muro e tornare indietro piuttosto che dedicare tempo ad un elemento tecnico del nuoto, che per gli atleti di alto livello è imprescindibile, ma che coloro che non sono dei professionisti lo considerano come un “di più” da aggiungere in opzione al loro bagaglio tecnico. Allora se volete cimentarvi nelle capriole spettacolari delle virate a stile libero (Crawl), suggerisco tre semplici esercizi da eseguire in progressione didattica, che vi porteranno in tempi rapidi a imparare una buona virata da affinare poi in allenamento.

    1. Galleggiamento raccolto sull’addome

    Questo primo esercizio consiste nel galleggiamento statico in posizione raccolta sull’addome (classica posizione fetale). In pratica assunta la posizione fetale dovrete mantenere l’equilibrio mentre galleggiate, bilanciando le piccole oscillazioni avanti e indietro che inevitabilmente si verificheranno. Quando vi servirà respirare dovrete effettuare la rotazione e riportare la testa fuori dall’acqua. Potrete esercitarvi sia in rotazione avanti che in rotazione indietro.

        2. Nuotare gambe stile libero con entrambe le mani lungo i fianchi

    Ogni 3/5 metri effettuare la capriola in avanti dalla posizione descritta sopra. Fare una pausa e ricominciare finché non avrete percorso almeno 25 metri. All’inizio qualche errore è da mettere in conto e probabilmente dopo la capriola non sarete perfettamente allineati nella giusta direzione.

       3. Eseguire lo stesso esercizio del punto 2, avvicinandosi al muro da cui spingere con entrambi i piedi dopo la capriola. 

    A questo punto se avrete rispettato la corretta sequenza didattica e vi sarete spostati di esercizio in esercizio solo quando l’obiettivo didattico era stato padroneggiato ampiamente, sicuramente avete imparato correttamente come si effettua una virata.

    Con l’allenamento, esercitando continuamente la virata, riuscirete nel tempo a padroneggiarla con sicurezza e riuscirete a trarne vantaggio nella vostra prestazione in piscina.

    Voglio ricevere aiuti GRATIS per capire perchè il NUOTO può farmi stare bene!

    Se vuoi fare una DOMANDA, o hai un DUBBIO sull’argomento scrivilo nei commenti qui sotto! E’ GRATIS!

    Nome e Cognome

    Mail

    Telefono

    Oggetto

    Clicca e spunta su "Non sono un robot" per dirci che sei una persona e non un programma di computer.

Comments are closed.